Olio di salmone:le virtù venute dal freddo

L’ olio di salmone rosso selvaggio, è una fonte particolarmente ricca di acidi grassi essenziali polinsaturi della serie omega 3, EPA ( acido eicosapentenoico) e DHA (acido docosaexanoico) ha la proprietà di abbassare il tasso di trigliceridi e di fluidificare il sangue. Nei paesi occidentali, la maggior parte delle persone consuma una quantità insufficiente di acidi grassi essenziali.

La nostra alimentazione è invece troppo ricca di grassi saturi e di zuccheri a rapido assorbimento che aggravano i rischi di malattie cardiovascolari. Un apporto di acidi grassi polinsaturi della serie omega 3 permette di riequilibrare il bilancio lipidico sanguigno diminuzione del colesterolo LDL (quello “cattivo”) e dei trigliceridi dal 20 al 50 % e di proteggere le arterie.

Perciò l’olio di salmone, consumato regoralmente, contribuisce alla prevenzione dell’aterosclerosi e delle malattie cardiovascolari. Gli omega 3 intervengono in tutti i meccanismi fisiologici importanti a livello:

  • del sistema nervoso centrale (il cervello contiene 20% di Omega 3 che il nostro organismo non è i grado di sintetizzare).
  • delle articolazioni ( diminuisce l’ infiammazione).
  • dei polmoni.

Si usa per: Eccesso di colesterolo – prevenzione delle malattie cardiovascolari.

Articoli che trattano l'argomento -

Inserisci un Commento

Conoscere le proprietà delle piante officinali

Basato su WordPress | Web Partner: Non Solo Nozze | Ricette Veloci