la Magnetoterapia

I benefici della Magnetoterapia

La magnetoterapia o anche elettromagnetoterapia, è una terapia alternativa che utilizza campi magnetici prodotti da magneti per ottenere effetti benefici per il corpo.

Si afferma che serva per curare artrosi, artriti, tendinite, osteoporosi, cervicale, malattie delle vene e delle arterie (compresi i linfedemi e le ulcere vascolari); per accelerare la saldatura di una frattura ossea; per ridurre l’ansia; e, accoppiata ad una dieta, per liberarsi della cellulite. Il suo nome è magnetoterapia, perché si tratta di un vero e proprio bagno di onde magnetiche a bassa frequenza  in cui viene sottoposto il paziente, per un tempo di durata variabile a seconda del disturbo o della malattia che presenta.

Questo trattamento consiste nel far sdraiare il paziente su di un lettino, al quale scorre un cilindro che emana onde elettromagnetiche. Durante il trattamento non si avverte nessuna sensazione. La magnetoterapia, ha un’azione antinfiammatoria. Tra gli altri effetti provoca, infatti, anche quello che tecnicamente viene chiamato iperemia, cioè le zone del corpo trattate sono interessate da un maggiore afflusso di sangue .  Così aumenta lo scambio di ossigeno con i tessuti e contemporaneamente tutte le sostanze tossiche e di rifiuto vengono drenate verso i reni e gli organi di smaltimento. Sempre a quest’azione disintossicante è dovuto lo smaltimento dei liquidi che ristagnano nei tessuti: ecco perché la magnetoterapia è utili nei casi di linfedema e contro la cellulite e perché chi si sottopone a questo trattamento vede, soprattutto nei primi giorni, aumentare la diuresi.

Un altro campo in cui questa tecnica ha rivelato degli effetti benefici sono i problemi psicologici, in particolare l’ansia. Di questo i primi ad accorgersene sono i pazienti, che durante il trattamento si addormentano sul lettino. Insomma si può dire che la magnetoterapia potrebbe essere utile per varie patologie con vari vantaggi. Non a caso in molte regioni questo trattamento è previsto dalla Asl.  La magnetoterapia ha solo due controindicazioni: per i portatori di pace-maker cardiaco e per le donne in gravidanza

Articoli che trattano l'argomento Inserisci un commento all'articolo

2 Commenti a “la Magnetoterapia”

  1. alessandra scrive:

    vorrei sapere con che frequenza, con che intensità e per quanti minuti si devono programmare le applicazioni/sedute di magnetoterapia per curare la cellulite.
    grazie
    Ale

  2. Romina scrive:

    In seguito a mastectomia e svuotamento ascellare è comparso linfedema al braccio. Posso fare la magnetoterapia?

Inserisci un Commento


Basato su WordPress | Web Partner: Non Solo Nozze | Ricette Veloci