Eleuterococco

Parte utilizzata: la radice

L’Eleuterococco è una pianta che appartiene alla stessa famiglia del Ginseng e proviene dalla steppa della Siberia dove è chiamata “cespuglio del diavolo”. Dai primi esperimenti effettuati in Unione Sovietica su alcuni sportivi ad alto livello e sui cosmonauti, la sua importanza in fitoterapia non ha cessato di crescere. Anche in Italia questa pianta è stata largamente testata con successo sugli sportivi. Ai giochi olimpici di Los Angeles molte équipes di atleti prendevano delle capsule di Eleuterococco.L’effetto “antistanchezza” della pianta non è soltanto fisico ma può anche accrescere sensibilmente le capacità intellettuali.
L’Eleuterococco contiene numerosi eterosidi ed agisce per stimolazione del sistema nervoso centrale e delle ghiandole endocrine.

Si usa per:
Stanchezza fisica o intellettuale (surmenage)
Preparazione agli esami
Preparazione a competizioni sportive
Convalescenza

Articoli che trattano l'argomento Inserisci un commento all'articolo

un commento a “Eleuterococco”

  1. angela scrive:

    Confermo quanto si dice sopra. L’eleuterococco è una pianta da quei potenti effetti. Io lo conosco perchè prendevo, un po’ di tempo fa, un integratore naturale a base di pappa reale, mirtillo nero, vitamine del gruppo B, rosa canina ed eleuterococco. Grazie alle proprietà energizzanti di questa radice Ristabil, l’integratore fitoterapico che prendevo, è parecchio utile per contrastare i sintomi di astenia ed affaticamento e sopportare al meglio periodi di intenso stress oppure i cambi di stagione. Se doveste essere interessati l’integratore che ho usato è uno dei tanti prodotti di Cristalfarma. Consiglio sempre di cercare di utilizzare il più possibile prodotti naturali piuttosto che la medicina sintetica!

Inserisci un Commento


Basato su WordPress | Web Partner: Non Solo Nozze | Ricette Veloci