Omeopatia per curare le cisti ovariche

Dalle piante un aiuto per le cisti ovariche

Le cisti ovariche vanno tenute sotto controllo medico, ma a seconda della loro posizione si possono tenere sotto controllo anche con alcuni rimedi naturali.
Le cisti ovariche sono formazioni liquide o solide che si possono creare nelle ovaie. Non sempre ci si accorge della loro presenza: molto spesso, infatti, sono completamente asintomatiche.

In altri casi , invece, danno origine all’irregolarita’ delle mestruazioni, a forti dolori all’addome e a una sensazione di peso al ventre. Fortunatamente, comunque, nella maggior parte dei casi si tratta di formazioni benigne, che possono essere eliminate anche grazie all’ausilio della pillola anticoncezionale. Infatti la loro presenza dipende spesso da squilibri ormonali. Anche l’omeopatia rappresenta un trattamento efficace.

Rimedi alternativi
Il rimedio omeopatico piu’ importante e’ thuya, un derivato vegetale molto indicato in tutte le disfunzioni dell’apparato genitale. Thuya e’ disponibile sia in granuli che in gocce e in pillole, ma le dosi e le concentrazioni da assumere variano a seconda dei casi.
A seconda che le cisti si presentino a sinistra o a destra, infatti, Thuya puo’ essere associata ad altri rimedi. Nel primo caso il medico prescrive questi rimedi: Actea Racemosa o Lachesis; mentre nel secondo i piu’ indicati sono Apis e Palladium.

Articoli che trattano l'argomento Inserisci un commento all'articolo

un commento a “Omeopatia per curare le cisti ovariche”

  1. Maria Rosa scrive:

    Buon giorno ,volevo sapere se con l’omeopatia c’è qualche rimedio per espellere calcoli renali grossi 8mm. Perchè mio marito a delle coliche molto forti e i calcoli si trovano nell’uretere. Grazie

Inserisci un Commento


Basato su WordPress | Web Partner: Non Solo Nozze | Ricette Veloci