Le proprieta’ del farro

FARRO, PER STARE BENE E SENTIRSI SAZI.

Il Farro ( nome scientifico Triticum Dicoccon ) era il cereale preferito dagli antichi Romani, oggi viene riscoperto per le sue principali proprietà: è’ ricco di minerali e molto energetico, e contiene vitamine antinvecchiamento. Aiuta chi è a dieta, perché ne basta una piccola porzione per far passare la fame.

Il farro è il più antico fra i cereali integrali, ha visto nascere gran parte dell’umanità antica… o almeno fino all’epoca del “sorpasso”, quando la sua coltivazione fu sostituita con quella del frumento.

Oggi grazie alla riscoperta delle sue proprietà nutritive e salutari è tornato molto di moda, con moltissimi vantaggi. Tanto per iniziare, per la sua coltivazione non sono necessari fitofarmaci in quanto il farro è una pianta molto robusta e resistente  alle infestazioni di parassiti.Per questo è considerato il vero ” Integrale ” non essendo necessario il processo di brillatura dei chicchi, che tra l’altro fà perdere numerose proprietà nutritive.

SVOLGE UN’AZIONE ANTIANEMICA E RICOSTITUENTE

Ma anche dal punto di vista dei valori nutritivi il farro non scherza. Ricchissima fonte di vitamine, fibre e sali minerali, è molto energetico: 320 calorie ogni 100 grammi di prodotto, ma ne vale la pena se si osserva la vasta gamma delle sue proprietà, è un rimineralizzante: contiene calcio, fosforo, sodio, potassio e magnesio.

Svolge un’azione ricostituente per le proteine, le vitamine del gruppo B, gli acidi grassi polinsaturi ed essenziali che contiene. E’ antianemico grazie a ferro, manganese, rame, cobalto, vitamina B. Infine, è un emolliente intestinale, antistipsi e rinfrescante per la crusca e gli oli contenuti nel sue germe. Il farro è anche un ottimo antiossidante: con il contenuto di selenio, vitamine E-B-C, si oppone ai radicali liberi, le molecole maggiormente responsabili del ricambio delle cellule, e quindi dell’invecchiamento precoce. Un cocktail di proprietà in linea con le norme di difesa della salute, e con quelle di una sana alimentazione “all’italiana”. Il farro rappresenta un valido aiuto, anche per chi è a dieta perché dà un senso di pienezza e ritarda la fame.

INSiEME A I LEGUMI, UN ABBINAMENTO PERFETTO

Resta un unico interrogativo, con quali altri alimenti il faro si combina meglio? Il farro è povero di aminoacidi essenziali, in particolare la lisina, e accostandolo a legumi (pasta di farro con fagioli, zuppa di farro con ceci), ricchi di tale sostanze, viene compensata la carenza.

Nutrirsi con il farro è facile ,  si combina in modo ottimale con altri vegetali ad eccezione di frutta e patate, mentre non va  accostato agli alimenti di origine animale, come carne, pesce, uova, formaggio.

ECCO UNO SCHEMA UTILE COME “PROMEMORIA”:

Farro + legume (3 parti di farro e 1 di legume) = associazione buona.

Farro + ortaggio + legume = associazione ottima.

Farro + formaggio; farro + uova; farro + carne = associazioni sconsigliate.

Articoli che trattano l'argomento Inserisci un commento all'articolo

3 Commenti a “Le proprieta’ del farro”

  1. antonio scrive:

    e vero che il farro aiuta le persone che soffrono di ansia e depressione

  2. lina scrive:

    siccome soffro di stitichezza volevo sapere se il farro è consigliabile mangiarlo

  3. isabelle zivi scrive:

    lessate il farro , lessate delle carote , lessate dei faggiolini , del mais , e fatevi una bella insalatona fresca fresca

Inserisci un Commento

Conoscere le proprietà delle piante officinali

Basato su WordPress | Web Partner: Non Solo Nozze | Ricette Veloci