Agnocasto

I frutti di Agnocasto sono tradizionalmente noti per il loro effetto anafrodisiaco sull’uomo ( effetto calmante della libido ) tanto da essere chiamati “pepe dei monaci” perché pare che questi facessereo uso dell’Agnocasto per aiutarsi ad affrontare il voto di castità. In realtà più che un rimedio per l’uomo, l’agnocasto è un prezioso aiuto per la donna: è infatti dimostrato che, pur non contenendo ormoni femminili, è in grado si riequilibrarne la secrezione. Numerosi studi clinici hanno evidenzato che l’Agnocasto risulta particolarmente utile per combattere o contrastare i sintomi che si manifestano in menopausa o in molte donne prima delle mestruazioni. Tali sintomi sono sia fisici che psichici, in quanto anche il comportamento è l’emotività vengono influenzati dagli ormoni sessuali. Durante la menopausa infatti, e soprattutto nel periodo iniziale, nella donna si ha una vera e propria tempesta ormonale che è la causa delle manifestazioni tipiche quali le vampate, la ritenzione idrica, gli sbalzi d’umore, l’irritabilità, l’ansia e l’insonnia. L’uso dell’Agnocasto aiuta a contenere tutti questi effetti, rendendo più confortevole per la donna questo delicato passaggio. Anche per molte donne in età fertile squilibri ormonali pur lievi possono provocare fastidi nei giorni immediatamente precedenti alla mestruazione; tali sintomi sono così ben classificati e conosciuti da essere raggruppati nel termine “sindrome premestruale”, tra cui vi sono gonfiore addominale, ingrossamento o dolore al seno, aumento di peso e dell’appetito, mal di testa, affaticabilità ed ansia.

Si usa per:
Disturbi collegati alla menopausa, disturbi premestruali: vampate, ritenzione idrica, irritabilità, ansia, insonnia, gonfiore addominale.

Articoli che trattano l'argomento Inserisci un commento all'articolo

Inserisci un Commento


Basato su WordPress | Web Partner: Non Solo Nozze | Ricette Veloci