Come curare le unghie per averle perfette

PRENDERSI CURA DELLE UNGHIE

La preparazione delle unghie prima delo smalto
Prima di procedere alla scelta dello smalto, trasparente o colorato, occorre levigare l’unghia e ridare omogeneità al colore. In questo modo si renderà la superficie liscia priva di avvallamenti e si favorirà una crescita forte, senza sfaldature.
Si procede regolando la lunghezza con la lima di cartone a due spessori: la parte più ruvida serve per modellare la forma dell’unghia. Quella più fine, smerigliata, si usa solo per smussare gli angioletti che rimangono appuntiti.
Se è necessario tagliare le unghie, l’estetista avrà cura di procedere, con una forbicina sterile, da un estremo all’altro: accorciandole solo sulla punta, infatti, si rischia di scheggiarle o, peggio, indebolirle.



Levigare la superficie delle unghie
Quando la superficie delle unghie presenta avvallamenti, solchi, striature, l’estetista può renderla omogenea e liscia “rasandola” con una speciale lima di cartone più spessa di quella comune. Al termine di questa operazione, per evitare che le unghie diventino opache, viene fatto un bagno in olio di girasole, emolliente e vellutante.
A questo punto le dita devono stare a mollo per qualche minuto, in modo da ammorbidire la crescita delle unghie e le cuticole. In una bacinella di acqua tiepida, si aggiunge qualche goccia di olio di mandorle dolci, con ricche proprietà idratanti ed emollienti.
Le mani vengono poi asciugate con cura tamponando delicatamente la pelle e le unghie con un asciugamano in spugna di cotone morbido e caldo.

Rinforzare le unghie fragili
Se le unghie sono fragili, tendono a sfaldarsi o a spezzarsi, si procede all’idratazione localizzata: con un prodotto specifico rinforzante della struttura cheratinica di cui è costituita l’unghia. L’estetista, con il pollice, esegue un massaggio di tutto la zona dell’unghia, compresi i lati delle dita, dove la pelle deve essere resa morbida ed elastica. Quindi, per eliminare i residui di crema, applica per qualche secondo una velina assorbente.


Vota il Post
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Nessun voto)
Loading...


You can skip to the end and leave a response. Pinging is currently not allowed.

Lascia un commento