Uva ursina: il benessere della donna

Nome scientifico: Arctostaphylos uva ursi
Parte utilizzata:
la foglia

La famosa scuola della medicina di Montpellier  già dal XVI secolo raccomandavano  l’ utilizzo di tale pianta come diuretico e antisettico per combattere dolori nefritici “renella” e le mucosità delle urine.  L’uva ursina e anche una fonte importante di tannini che posseggono virtù antinfiammatorie e diuretiche, partecipano all’aumento di volume delle urine e all’eliminazione renale dell’ urea.



Tra l’altro  contiene sostanze attive quali i glucosidi, in particolare arbutoside che si sdoppiano nell’organismo in glucosio e idrochinone altamente antisettico ed eliminate per via urinaria. Quest’ ultima sostanza possiede notevoli proprietà antibatteriche contro l’ Escherichia coli, agente patogeno responsabile di numerose infezioni delle vie urinarie fra cui la cistite.

I componenti dell’ uva ursina hanno proprietà astringenti, disinfettanti, diuretiche, e sedative e vengono utilizzati in modo particolare per le malattie infiammatorie delle vie  genito- urinarie

Si usa per: cistite e uretriti frequenti – colibacillosi urinaria – albuminuria ed edema.


You can skip to the end and leave a response. Pinging is currently not allowed.

Lascia un commento