Come ho risolto il mio problema con i calcoli renali grazie all’erba Spaccapietre

Da tempo soffrivo di dolori alla schiena che si riflettevano al fianco, decido quindi di fare una ecografia che mi fa scoprire di essere afflitta di calcoli renali. Il medico che mi fa l’ecografia mi dice che piu che altro ho molta ” renella ” e che quindi il problema si puo’ risolvere facilmente, basta bere molta acqua per espellere questa renella. Scrive sul referto ” Litiasi Renale ” , Erba Spaccapietre quindi ho anche i calcoli… Cercando di approfondire il problema, leggo che in pratica i calcoli renali fin quando se ne stanno buoni e fermi all’interno del rene non provocano nessun dolore, ma sono guai quando questi iniziano a muoversi ed imboccano la via dell’uscita, si incastrano nei dotti escretori, gli ureteri, che collegano i reni alla vescica, provocando dei forti dolori e quindi le famose e terribilmente dolorose coliche renali.

Trascorsi alcuni giorni, bevendo piu’ del solito come consigliato dal medico, i dolori invece di diminuire aumentano decisamente, fino a diventare insopportabili, quindi ricorro all’uso di antidolorifici specifici e all’aiuto di rilassanti ( tipo il buscopan ) che aiutano l’eliminazione di calcoli e renella rilassando il corpo. Una mia amica che mi vedeva dolorante, mi consiglia di provare una cura naturale per eliminare i calcoli, un’erba che a suo dire ha qualcosa di veramente miracoloso, la cosidetta Erba Spaccapietra: quindi provo, vado in eroboristeria e compro questa pianta che l’erborista mi consiglia di farmi una tisana di Erba Spaccapietra per tre volte al giorno, mattina pomeriggio e la sera prima di coricarmi. Per preparare la tisana devo usare poco piu’ di un bicchiere di acqua da bollire, poi quando bolle metterci un cucchiaio di erba spaccapietre.

Questa pianta viene chiamata comunemente erba spaccapietre in quanto cresce sulle spaccature dei muri ed anche in virtù delle sue proprietà di disgregante i calcoli dell’apparato urinario. Il suo nome è Cedracca (Ceterach officinarum) o Asplenium ceterach ( altri nomi comunemente usati sono Erba ruggine o rugginina, Felce ruggine, Spacca pietre, Erba Vetraiola.

Insomma dopo due giorni passati a bere la tisana spaccapietre, mi sono sentita subito meglio ed ora i miei calcoli ai reni sono solo un brutto ricordo.

Articoli che trattano l'argomento -

62 Commenti a “Come ho risolto il mio problema con i calcoli renali grazie all’erba Spaccapietre”

  1. Rosario scrive:

    Ho letto con interesse, tutte le varie situazioni relative alla cura naturale dell’erba -spaccapietra- per sciogliere i calcoli renali.
    Ad una mia (anni 72) ecografia dell’addome si evidenziato un calcolo alla vescica di circa 25mm. Risulta a qualcuno che l’erba possa essere efficace, anche in questo caso?
    Grazie

  2. enrico scrive:

    Salve devo dire ke l erba spaccapietra funziona io avevo un calcolo di un cm nell’uretere e dopo un mese e mezzo a bere l erba l’ho espulso,ho evitato l’intervento e stato davvero un miracolo,ciao

  3. giuseppe scrive:

    Erba Spaccapietra dove si puó aquistare

  4. Mario scrive:

    dopo le coliche renali un calcolo di un cm e’ sceso a meta’ uretere e li e’ rimasto per circa 20gg., i medici decidono di operare ma io prendo tempo, per 15gg. bevo la tisana “Erba Spaccapietra” circa un litro al di’, due spremute di limone al giorno, passeggiata e corsa per un’ora al giorno oppure tanta bici. Oggi alla visita di controllo ambulatoriale , dalla rx risulta che il calcolo non c’e’ piu’, i medici stupefati ed io piu’ che contento. Saluti e in bocca al lupo.

  5. Francesca scrive:

    questo metodo è adatto per chi è in gravidanza?o può causare qualche problema al bambino. Per favore è urgente.

  6. serena fuggi scrive:

    Salve, anche io ho avuto problemi di calcoli renali e ho risolto con un prodotto fitoterapico di nome Citrofil a base di citrati di magnesio e potassio, uva ursina e phillantus niruri. Questo integratore alimentare mi ha ‘salvata’ dalla annunciata ESWL (bombardameto).
    Ciao a tutti. Serena

  7. Patti Ala scrive:

    Dove si trova questa preparazione in erboristeria o in farmacia e la posologia eventuale . Tisana, polveri, gocce? Grazie dell’indicazione . Io vorrei evitare l’intervento ma ho paura che dato che ho un malassorbimento di non poterla prendere.

  8. silvana scrive:

    Ho subito un bombardamento interno x 1 calcolo nell’uretere di 5mm.Intervento fallito.Ho lo stent,che toglieranno a breve, e vorrebbero fare il bombardamento esterno in quanto si è riposizionato nel rene.Prima di rifare l’iter,chi può suggerirmi qualche altra soluzione?Sto prendendo delle compresse a base di potassio,magnesio,rosa canina e un’erba spacca-pietre FILLANTO e bevendo molta acqua tiepida Fiuggi.

  9. mary scrive:

    salve qualcuno può aiutarmi ho calcolo renale a stampo che prende i tre calici sup medio inf avete qualche rimdio nn voglio arrivare all operazione!!! vi prego aiutatemi! !

  10. fabrizio scrive:

    Ho un calcolo nel rene dx di circa 6/7 mm, non riesco ad espellerlo. Mi hanno fatto 3 bombardamenti e mi hanno messo stent per evitare le coliche. Da circa una settimana sto prendendo un litro di acqua al giorno con erba spaccapietra. I medici mi hanno detto che il calcolo è durissimo, spero al prossimo bombardamento di annientarlo ma sartà dura.

  11. santina scrive:

    da 20 anni soffro di calcoli.ne ho buttati parecchi.da circa un anno mi sono diventati molto piu’ grandi. sto bevendo la tisana cosi’ detta spacca pietra sperando di eliminarli.

  12. giuseppe scrive:

    vorrei che qualcuno mi dicesse ,se l’erba spaccapietre è utile anche per l’eliminazione della renella, e se ci sono delle controindicazioni.Grazie a tutti.

Inserisci un Commento


Basato su WordPress | Web Partner: Non Solo Nozze | Ricette Veloci