Il Carciofo

Parte utilizzata della pianta: la foglia

Questa pianta delicata e dal cuore tenero, è divenuta una delle più importanti piante medicinali occidentali. Sappiate che la parte commestibile di questa pianta è in realtà il fiore le cui virtù terapeutiche sono per lo più concentrate nelle foglie. Le  foglie del carciofo contengono un principio attivo: la cinarina che stimola la secrezione biliare e quindi contribuisce ad un abbassamento del colesterolo.



Essa esercita anche un’azione rigeneratrice della cellula epatica. Il carciofo ( Cynara Scolymus ) racchiude in se altri principi attivi, la cinaropicrina , numerosi acidi e flavonoidi che agiscono tutti in sinergia per fare di  questa  pianta un eccellente tonico amaro; prezioso nelle infezioni causate da un cattivo funzionamento del fegato e della vescica biliare.

Si usa per: disturbi epato-biliari, ipercolesterolemia, emicrania digestiva.


You can skip to the end and leave a response. Pinging is currently not allowed.

Leave a Reply