Passiflora: Per notti più serene

fiore della passiflora

Nome scientifico: Passiflora incarnata
Parte utilizzata: la parte aerea

La passiflora veniva coltivata dagli Aztechi e fu importata in Europa dai missionari spagnoli che  videro nel suo fiore i fiori della passione di Cristo, da qui il suo nome di Passiflora. Essa è una grande liana rampicante da 8 a 9 metri. Produce un frutto delizioso, il frutto della passione, conosciuto per il succo dal profumo tropicale.

La parte aerea della passiflora contiene alcaloidi e flavonoidi, con attività benefiche sui disturbi del sonno,. riuscendo ad indurre progressivamente  un sonno migliore e più riposante per le persone affette da insonnia. Inoltre ha un effetto rilassante, che combatte stati di nervosismo, di ansia e di stress. A differenza degli ipnotici classici utilizzato per combattere stati d’ansia, la Passiflora non causa assuefazione nè dipendenza, può quindi essere usata per sostituire progressivamente i classici farmaci ipnotici. Per aumentare le proprietà rilassanti, può essere usata in combinazione con il Biancospino altra pianta dalle proprietà benefiche contro il sonno e gli stati d’ansia.

Viene usata per: Insonnia – nervosismo – stress -

Articoli che trattano l'argomento -

Inserisci un Commento


Basato su WordPress | Web Partner: Non Solo Nozze | Ricette Veloci